La Festa del Fuoco di Stromboli

La “Festa del Fuoco” si tiene ogni anno a Stromboli durante due settimane, solitamente tra fine agosto e primi di settembre. La festa è nata nel 2008 e celebra il fuoco come elemento, nelle varie forme in cui l’agire umano vi ha interagito nei secoli, compreso quelle più creative. Non è un caso che questa festa si tenga sull’isola dove risiede quello che è il vulcano più frequentemente attivo di tutta l’Europa, diventandone perciò lo scenario ideale, favorito dall’assenza dell’illuminazione notturna.

Si tratta di un’iniziativa senza scopo di lucro con l’obiettivo di dare visibilità a esibizioni, esplorazioni e scambi artistici legati all’arte del fuoco e alle sue forme di espressione creativa, spesso incentrate sul movimento, su abilità circensi, sulla manipolazione del fuoco e sulla musica. Una serie di artisti che – contrariamente a quanto suggerisce il detto popolare – “scherzano con il fuoco”! Gli artisti si esibiscono in molteplici forme espressive: non solo circensi, ma anche acrobatiche, di canto, musicali, di danza, di fotografia, di musica e di arte pittorica, segno di come il fuoco abbia forgiato non solo la cultura umana, ma anche lo spirito, diventando da una parte simbolo di energia, passione e grinta, e dall’altra di eleganza e allegria. Gli spettacoli proposti presentano un forte impatto emozionale mostrando sintesi e fusione di diverse arti e tradizioni. Il contesto dell’isola, poi, promette di racchiudere tutto in un tempo magico sospeso, lontano da quello ordinario della vita di tutti i giorni.

La promessa della Festa è quella di riuscire a creare un’atmosfera intima, non solo per il pubblico, ma anche per gli artisti e per i partecipanti tutti. Un’atmosfera rinvenibile in ogni singola esibizione e volta anche a creare il libero scambio di competenze e “trucchi del mestiere” tra gli artisti del fuoco. Infatti, pur essendo previsto un programma, non esistono palcoscenici e gli artisti possono liberamente decidere di confrontarsi, di conoscersi, di improvvisare insieme. Tutto ciò può favorire la nascita di sodalizi artistici che possono protrarsi anche al di là della festa in sé. Sono presenti molti artisti innovativi del settore e gli scambi culturali sono esplicitamente favoriti a tutti i livelli: tra gli artisti, tra gli abitanti locali, tra il pubblico ed i turisti. Tutto questo è stato possibile nel tempo, grazie all’entusiasmo di istituzioni locali, volontari e artisti alternativi, assieme ad una buona dose di collaborazione e di pazienza tra le parti che hanno permesso alla Festa del Fuoco di vedere luce nonostante le problematiche finanziarie. La Festa, così, vive esclusivamente grazie alle donazioni spontanee del pubblico e grazie a quelle degli sponsor.

Ogni anno la Festa del Fuoco sceglie un tema su cui sviluppare le rappresentazioni artistiche, temi generali come ad esempio il tema “Il Sogno” proposto nell’ultima edizione.

Oltre agli spettacoli veri e propri con il fuoco, vengono realizzate rappresentazioni a tema e laboratori, anche per i bambini, che possono così partecipare diventando parte attiva della festa attraverso la creazione di decorazioni, allestimenti e trucchi di scena. Le esibizioni sono infatti curate anche sotto l’aspetto scenico, scenografico e dei costumi, grazie all’apporto di professionisti del settore.

L’evento coinvolge tutti senza distinzioni e fornisce senza dubbio un ulteriore motivo per visitare questa fantastica isola in questo periodo dell’anno. Un assaggio dell’incredibile atmosfera che si può respirare a Stromboli durante la Festa del Fuoco potete averla da questo breve video proposto in basso.